Pagina iniziale  Guestbook  FORUM  Tuo Account  Cambia Template  Guida al Sito  il creatore: [[[ SILVER ]]]  Ariafritta in TV  Esci - Logout vota:  


· Pagina iniziale
· Cartoline Animate
· Eventi in corso
· Privacy
· Scrivici
· SITI TOP
· Tips & Tricks
· Tuo Account
· Vostre Poesie
· Vostri Giornali



.:: Frivolezze ::.
.:: Utilità ::.
.:: Nel Sito ::.



Ciao viandante
Nickname
Password

Non hai l'Account?
[[ CREALO QUI ]]
Iscritti:
Ultimo: clo44
Totale: 7621

Online adesso:
Visitatori: 149
Iscritti: 0
Totale: 149





Mondofritto








WebSito

Giornale personale

[ Directory del Giornale | Crea un Account ]

Gli utenti iscritti a questo sito hanno automaticamente la possibilità di creare un loro Giornale personale e postare commenti.

Un non sense con sense
Postato il: 12-12-2005 @ 11:08 pm -- letto 3064 volte

Storia di tasse, d'amore e sigilli….


Un giorno l'IVA scendeva, anzi no, pardon, saliva, perché in
vita sua giammai le era riuscito di scendere, solo di salire,
come certi scalatori, che se non salgono cadono.
Saliva, dicevo, per le strette aliquote della città,
lasciandosi pigramente sospingere dal venticello imponibile
che spirava dal gran totale dell'orizzonte.
Mentre si apprestava ad affrontare l'ultima rampa di tasse,
ecco venirle incontro un baldo giovanotto dall'aria vagamente
familiare. Ma certo, era IRPEF, ecco perché le pareva di conoscerlo!
Nonostante non si frequentassero da tempo, per via di certe
ruggini sorte tra le loro famiglie tempo addietro in tema di
imposizione diretta ed indiretta, tra i due non v'era
mai stata inimicizia, e l'incontro fu galeotto.
Presero timidamente a scambiarsi convenevoli ed a conversare:
"Ti trovo cresciuta, IVA, come sta il signor Ministro tuo padre?"…
"Bene, grazie, IRPEF, anche tu non scherzi, ti trovo in forma!"
"E la zia IRPEG?"
"Ma come, non hai saputo la notizia? Ci ha lasciato, l'anno
scorso, e papà si è messo con quella strega di IRES!"
"Non sapevo, mi dispiace, ma come è successo?"
"Eh, la vita….è stata una cedolare secca, non l'ha retta"….
"e la cugina IRAP?"
"E quella, chi la schioda? E' sempre in agonia, ma ogni anno
che passa par più viva che pria!"…

In quel momento si aprì un'imposta che dava sulla strada (ma
quando mai si è vista, un'imposta che dà? L'imposta prende,
no?). Si affacciò il Guardasigilli che, da dietro l'imposta
sminciava di nascosto i piccioncini e, per distrazione, aveva smarrito i sigilli.
"Ragazzi, avete mica visto i miei sigilli?", chiese con voce preoccupata…
"No, signor Guardasigilli, ma cosa guardava, se ora non li trova più?"
"Giovanotto, Guarda di farti i sigilli tuoi, e rispetta il rango, l'età e la
mansione…che quanto a me, se non trovo i sigilli, chiudo tutto
e me ne vo in pensione!"
L'imposta, appunto, si chiuse e la strada, che l'aveva guardata con
preoccupazione, sentendo di averla scampata bella, si sfregò le mani e concluse:
"Ahò, e meno male, m'aspettavo un venti per cento d'imposizione.
Meno male che me so' fregato i sigilli, e mo' continuo la vita in esenzione!"



(la scena si chiude con tutte le tasse che confluiscono sul
palco oscenico del modellico Unico.
Nel frattempo IVA, viste le tende del sipario, cerca di salire ancora….
Le luci si abbassano, poi lentamente si spengono...
uscite in punta di piedi, in silenzio, per favore).

Un tributarista stanco scrisse


Pissed.gif


Ultimo aggiornamento il 12-12-2005 @ 11:17 pm



Vedi altro
Vedi altro
Profilo utente
Profilo utente
Crea un account
Crea un Account

Commenti postati
Gli utenti Registrati possono postare un commento

Commento di: dolceglicine
(Postato il 13-12-2005 @ 12:34 am)

Commento: Te la ricordi ILOR? No?...l'hanno dimenticata tutti, quella lì!

Una tributarista nostalgica.


Commento di: brescia84
(Postato il 13-12-2005 @ 07:58 am)

Commento: Batto le mani alla tua fantasia Karlo...eheheh...

Commento di: karlovac
(Postato il 13-12-2005 @ 12:03 pm)

Commento: E come no? ILOR, INVIM, ICI, ACCISE, BOLLO,
REGISTRO, IPOTECARIE, CATASTALI, INTRASTAT,
FIFO, LIFO, TARSU (tassa sarda), TOSAP,
SUCCESSIONI E DONAZIONI, TOM E JERRY, COCCHI E
RENATO, GIANNI E PINOTTO, STANLIO E OLLIO,
FRANCO E CICCIO, poi, in decrescendo: Spic e Span,
Dash, Olà, Omopiù, etc. etc. Però, Dolceglicine, lo
ammetto a stento, ma io ricordo pure l'I.G.EEEEE!
A proposito, sai perchè fu soppressa l'Ige? Il ministro
delle finanze scese a stazione Termini, ed un facchino
gli disse: "LE VALIGE!". Ne nacque un qui pro quo ed il
ministro, che aveva interpretato "LEVA L'IGE!", la levò,
e fu istituita l'IVA....
Chiedo venia et perdono.Ciauuuu

Commento di: karlovac
(Postato il 13-12-2005 @ 12:05 pm)

Commento: Marigiò, che ci vuoi fare, ogni tanto mi scappa....!

Commento di: dolceglicine
(Postato il 13-12-2005 @ 03:15 pm)

Commento: Oh, io sono così vecchia che mi ricordo anche il DAZIO...si mangiava bene " Da zio"...ma non mi ricordo di chi fosse zio!

Commento di: dolceglicine
(Postato il 13-12-2005 @ 03:20 pm)

Commento: ...e il perborato stabilizzato? e i punti VDB?...devono averli sostitutiti con i punti TVB...boh???

Commento di: Aspirina
(Postato il 28-03-2006 @ 10:46 am)

Commento: Buongiorno per tutto il giorno! Ciao Carlo, mentre ero a passeggio nelle strade di Aria, mi sono imbattuta nel tuo racconto fantasmatico...ehhhhh si bei ricordi l'IGE... ma come diceva sempre mia nonna "il peggio non è mai morto" e così IVA continua ad aumentare la sua presenza... almeno chi ha un commercio la può sempre scaricare... ora io mi chiedo da anni.... ma... possibile che le persone comuni se la pagano sempre tutta in ogni dove e non possono mai scaricarla??? mah... boh... complimenti per l'idea e per la composizione simpatica ironica... e non reversibile

ARIAFRITTA


Ariafritta è un Sito fatto di semplice umorismo e non contiene volgarità di nessun genere.
Tutto il materiale di proprietà di Ariafritta è coperto da Copyright ©. Vietata la copia senza il consenso del Webmaster.