Pagina iniziale  Guestbook  FORUM  Tuo Account  Cambia Template  Guida al Sito  il creatore: [[[ SILVER ]]]  Ariafritta in TV  Esci - Logout vota:  


· Pagina iniziale
· Cartoline Animate
· Eventi in corso
· Privacy
· Scrivici
· SITI TOP
· Tips & Tricks
· Tuo Account
· Vostre Poesie
· Vostri Giornali



.:: Frivolezze ::.
.:: Utilità ::.
.:: Nel Sito ::.



Ciao viandante
Nickname
Password

Non hai l'Account?
[[ CREALO QUI ]]
Iscritti:
Ultimo: clo44
Totale: 7621

Online adesso:
Visitatori: 301
Iscritti: 0
Totale: 301





Mondofritto








WebSito

Poesie

[ Indice delle Librerie | Crea un account ]

Gli utenti iscritti a questo sito hanno automaticamente la possibilità di creare le loro Poesie e postare commenti.

SU DESTINU (IL DESTINO)
Postato il: 13-10-2005 @ 09:13 pm -- letta 3010 volte

Autobiografica, su un tema profondo
come la famiglia e lo struggente ricordo del padre....
a lui, con affetto, è dedicata...

(Lingua sarda, traduzione in calce)

SU DESTINU

C'est a chini creit in su destinu
e a su bentu afidat su camminu,
currendi, candu de palas suat potenti.
Ma chi s'ammutat, mancu 'nu passu innanti.

Chi iscrita giai siat s'istoria nostra
innantis de dha bìvi deu non creu,
ca su Creadori s'at fatu mostra
de distingui s'omini de su crucueu.

E in sa vida, caru siast o baratu,
dè chi ses giovunu e omini fatu,
a circai su mori tocat a tui.
Su bentu, chi suat, no iscìs faci'abui...

Po ndi nai una, fui istudiendi a preri,
ma mai dh'apessi fatu po mestieri,
e si puru cun grandu disprexei
su mori apu cambiau, e s'idei.

Sa sorti de teni famiglia che sa mia,
pobira ma bella e sempri unìa,
de cresci m'at permitiu chen'e afannu
e in bona cumpangìa, de annu in annu.

Su tempus, apustis, at coitau passendi,
sòli in celu e bentu a palas suendi...
serru is ogus, e sa vida est unu trenu
chi currit in campagna chen'e frenu,

e is fatus de sa vida, is istatzionis!
A sa primu firmara Nello s'est coiau,
e apust eccu is netas e is neboris,
e babbu fut nonnu... ite prexiau!

O trenu chi si portas currendi,
non sempri as fatu beni a ti firmai...
e cuss'orta, ita fusta pentzendi,
candu a babbu eus depiu salurai…!

Ma cussu fut destinu, gei dhu sciu,
e chi destinu siat, cussu sì, dhu creu,
ca non s'est biu nisciunus, mai,
lompiu a istatzioni chen'e ndhi carai...

E intzandus curri, o trenu, bai,
e candu destinu itzerriat a mi firmai,
faimì unu prexei: faimìdhu agatai
in statzioni, a babbu...ndi tengu cosas de contai!…

Carlo, 03.06.2001

IL DESTINO

C'è chi crede nel destino
ed al vento affida il suo cammino,
correndo, quando alle spalle soffia con forza.
Ma quando il vento cala, niente più passi avanti.

Che la nostra storia sia già scritta
prima ancora di viverla, io non lo credo affatto,
visto che il Creatore ci ha dimostrato
di distinguere l'uomo dal passero.

E nella vita, che tu sia ricco o povero,
una volta che sei giovane e maturo,
sei tu a dover cercare la tua strada.
Il vento, se pur soffia, non sai in quale direzione...

Per dirne una, sono stato seminarista,
ma non lo avrei mai fatto per mestiere,
e pur con grande dispiacere
ho cambiato strada, e progetto di vita.

La fortuna di avere famiglia come la mia,
povera ma bella e sempre unita,
mi ha permesso di crescere senz'affanno
e in buona compagnia, di anno in anno.

Il tempo, poi, è passato veloce,
col sole nel cielo e il vento in poppa...
chiudo gli occhi, e la vita mi sembra un treno
che corre in campagna senza freni,

e gli avvenimenti della vita sono le stazioni!
Alla prima fermata Nello (mio fratello) si è sposato,
poi ecco i nipotini,
e babbo era diventato nonno…quanto era felice!

O treno che di corsa ci porti,
non sempre però hai fatto bene a fermarti...
e quella volta, cosa stavi pensando,
quando abbiamo dovuto dire addio a babbo...!

Ma quello era destino, lo so,
e che sia destino, questo sì, lo credo,
perché non si è mai visto nessuno, mai,
che giunto alla sua stazione non sia dovuto scendere.

E allora corri, treno, vai,
e quando il destino chiamerà la mia fermata,
fammi un favore: fammelo trovare
in stazione, babbo... ne ho di cose da raccontare!…

sigh.gif


Ultimo aggiornamento il 30-03-2011 @ 03:54 pm



Leggi<br>le altre
Leggi
le altre
Profilo<br>Utente
Profilo
Utente
Crea un account
Crea un
Account

Commenti postati
Gli utenti Registrati possono postare un commento

Commento di: brescia84
(Postato il 13-10-2005 @ 09:33 pm)

Commento: marigiò

Commento di: giada46
(Postato il 26-01-2007 @ 09:42 pm)

Commento: Scusami tanto Carlo se oso ancora lasciarti un mio commento.
Ho letto le poesie di "Pablo Neruda"...bellissime....struggenti;
Ho letto le poesie di "Karlovac"...straordinarie....ricche di sentimenti che scaturiscono dal più profondo del cuore.
Grazie per aver risvegliato in me emozioni che credevo sopite. Se bravissimo .....non è necessario aggiungere altro.
Ciao. Anna

Commento di: karlovac
(Postato il 12-11-2009 @ 04:26 pm)

Commento: Troppo buona, Anna. La tua amicizia mi onora...

ARIAFRITTA


Ariafritta è un Sito fatto di semplice umorismo e non contiene volgarità di nessun genere.
Tutto il materiale di proprietà di Ariafritta è coperto da Copyright ©. Vietata la copia senza il consenso del Webmaster.